31 articles Tag Calabria

A casa propria – CoviDiario

Sul rientro dei giovani (e meno giovani) calabresi rimasti bloccati fuori dalla Calabria. Ci sono considerazioni che pochi facciamo e che provo a riassumere. 1- Perchè gli italiani rimasti bloccati all’estero vengono rimpatriati dalla Farnesina e riportati nelle “loro case” mentre i calabresi bloccati fuori regione non possono tornare nelle “loro case”? 2- Chi lavora fuori dalla Calabria e mantiene la residenza in Calabria, “casa propria” ogni mese, per 9 mesi all’anno (se rateizzato, lavoratore …

Continua a leggere →

Il poeta gentile

Il poeta gentile

Qualche giorno fa, mentre scorrevo la TL di Facebook , mi sono imbattuta in un post che recava una notizia che mi ha particolarmente addolorato. E’ venuto a mancare Pasquale Favasuli, un poeta dialettale calabrese gentile e perbene, che ha fatto dell’ironia e dell’umiltà le sue peculiarità. Non era su Facebook e se ci fosse stato, sono certa che sarebbe stato pronto a scrivere in rima, ironicamente, di questi nostri tempi. Negli anni 2012 e …

Continua a leggere →

Aspromonte, la terra degli ultimi

Aspromonte, la terra degli ultimi

Sono andata a vedere il film “Aspromonte, la terra degli ultimi”. Sono andata a vederlo nell’unico cinema dove è in programmazione a Torino. Poco male: ho avuto il piacere di incontrare Pietro Criaco, l’autore del libro “Via dall’Aspromonte” da cui la storia è tratta. Ho visto un film che ti strugge con immagini care, un film che ti fa piangere di rabbia, un film che ti accarezza con la fermezza della maestra, un film che …

Continua a leggere →

La Calabria è quella cosa che (uno)

La Calabria è quella cosa che per fare Locri-Rosarno in auto A/R ti fa impiegare 2h e 30m perchè sulle strade più importanti,  al mattino del 22 luglio, si fanno lavori di rifacimento del manto stradale e taglio siepi/erbacce ai lati della carreggiata. #lanotteandiamoaballare

Continua a leggere →

La Calabria è quella cosa che (zero)

Cari miei lettori, vi ricordate che negli anni scorsi, mi inventavo delle rubriche nelle quali raccontavo cosa accadeva intorno a me? (se non vi ricordate, cercatele nel sito). Ecco, oggi mi è venuta l’idea di inaugurare una nuova rubrica per l’estate 2019 e, accogliendo l’invito che viene fatto da più parti di raccontare la Calabria, la chiamerò “La Calabria è quella cosa che”.  Brevi articoli in cui cercherò di narrare quello che vedo, che sento, …

Continua a leggere →

Storia triste di una marmellata di bergamotto

 Vi racconto una breve storia triste che si può capire solo se si é calabri inside, meglio se “reggini”. Luogo: aeroporto di Caselle. Personaggi: la sottoscritta e l’addetta alla vigilanza ai controlli di sicurezza. Situazione iniziale: sto attraversando i controlli di sicurezza avendo cura di togliere pc e tablet dallo zaino, valigia posizionata sul nastro, metto in vaschetta cintura, telefono, orologio. Sviluppo della vicenda: passo sotto il metal detector e, magicamente, non suona. Posso tenere …

Continua a leggere →

Agosto, però

Ogni giorno, intorno alle 18, di fronte al Palazzo di Città di Locri, alla fermata dei pullman, ci sono sempre persone che aspettano il bus da Reggio Calabria per Firenze-Bologna-Milano-Torino e altre città che stanno sul percorso. Due, tre, dieci; sono di Locri e del suo entroterra: Antonimina, Gerace, Portigliola. Stasera alla fermata c’erano decine di viaggiatori e accompagnatori. Sono arrivati 5 pullman; li hanno presi e li hanno portati via, svuotando i paesi. Come ad …

Continua a leggere →

U. O. S. Uno

U. O. S.  Uno

Busso all’Ufficio Oggetti Smarriti, c’è un antico battiporta a testa di leone dalla cui bocca viene fuori l’anello da prendere e mandare su e giù fino alla porta per fargli fare “toc toc”. La porta si apre automaticamente, non c’è portiere. In realtà non c’è neanche un custode; all’UOS tutti siamo custodi di tutto, perché gli Oggetti (qualcosa/qualcuno) Smarriti appartengono a tutti, nessuno ne è proprietario esclusivo. Entro, percorro il corridoio luminoso e vado in …

Continua a leggere →