10 articles Tag scuola

Alunni d’Italia – CoviDiario

Siamo nei giorni in cui finisce la scuola. E’ strano dire o sentir dire “finisce la scuola” per una scuola che non c’era, per come l’abbiamo sempre conosciuta. Una scuola che è stata tenuta in vita da tutti gli insegnanti, ognuno per come ha potuto, al massimo dell’impegno e dell’abnegazione. Dietro uno schermo, sì, ma con la passione di sempre, anzi di più! No, non eravamo preparati. Nessuno lo era, neanche i primi della classe. …

Continua a leggere →

A scrivere di scuola in modo Trionfale

A scrivere di scuola in modo Trionfale

Nei giorni scorsi, su tutti i media ha tenuto banco la notizia riportata da Leggo.it  in cui veniva denunciata la discriminazione operata dall’Istituto Comprensivo Trionfale di Roma nella pagina che descrive le caratteristiche dell’Istituto, dove si poteva leggere “La sede di via Trionfale e il plesso di via Taverna accolgono alunni appartenenti a famiglie del ceto medio-alto, mentre il plesso di via Assarotti, situato nel cuore del quartiere popolare di Monte Mario, accoglie alunni di estrazione …

Continua a leggere →

Nulla per scontato

Nulla per scontato

Questo cielo di Torino va a chiudere il mio primo giorno di scuola del nuovo anno. Sembrerebbe un cielo scontato, in fondo ogni giorno abbiamo un’alba ed un tramonto. Ma mai, nessuna alba è uguale ad un’altra alba e mai nessun tramonto è uguale ad un altro tramonto. E’ per questo che si ripetono. Mai dare per scontato alba e tramonto. Stamattina ho iniziato la giornata con il messaggio di Alessandro D’Avenia sul Corriere della …

Continua a leggere →

Una macchina che

Bambina oggi mi dice: “Maestra, ho deciso: io da grande voglio fare la scienziata. E voglio inventare una macchina.” Ed io: “Ah, che bello, e che macchina?” E lei: “Una macchina che sconfigge il cancro”.

Continua a leggere →

L’educazione al tempo delle migrazioni

L’educazione al tempo delle migrazioni

Zygmut Bauman, il sociologo e filosofo polacco cui appartiene la definizione dei moderni concetti di “società liquida” e “omogeneizzarsi”, è stato tra gli ospiti illustri del X Convegno internazionale sulla qualità dell’integrazione scolastica e sociale, organizzato dal Centro Studi Erickson e tenutosi a Rimini dal 13 al 15 novembre. Durante il suo intervento ha dialogato con Riccardo Mazzeo sul tema dell’educazione al tempo delle migrazioni. Ne ho ricavato quanto segue. Il sociologo è partito dall’analizzare …

Continua a leggere →

In principio erano le arance

In principio erano le arance, quelle da comprare, chè qui a Torino non c’è nessuno che te le regala come a casa, dove amici e parenti hanno terreni con “alberi di Natale” su cui crescono in abbondanza quelle palline arancioni. Qui le arance si comprano. Ed io quest’anno ho avuto la mia prima volta: per la prima volta in vita mia ho comprato le arance. Un avvenimento così importante che mi ha fatto registrare la …

Continua a leggere →

Vanità di vanità

Vanità di vanità

Giovedì. Gnocchi? No, Attività Alternativa alla IRC (Insegnamento Religione Cattolica). Stamattina la cosa che mi ha più colpito, leggendo le news su internet, è stato giusto il passo del Vangelo odierno. Un passo che parla (come spesso accade, se non sempre) anche a chi non crede: “Chi di voi se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto e va dietro a quella perduta, finchè non la ritrova?…” (Luca 15,1-10). …

Continua a leggere →

UBUltimo

UBUltimo

Certo, lo so. Ne è passato di tempo dall’UBU numero Tredici. Circa due mesi. E vi avevo promesso l’UBU ultimo che non è poi arrivato, nonostante la fine dell’estate. Di quell’estate da calendario, però; non certo di quest’estate climatica che pare non voglia saperne di andar via. E così, oggi, giorno che diventa più corto per via del ritorno dell’ora solare e che ci ricorda che l’inverno deve ancora venire, mi sembra il momento giusto …

Continua a leggere →