La tecnologia digitale al cinema nel weekend del 10 novembre

Due film visti al cinema in questo weekend in cui le storie si sviluppano conferendo al digitale un ruolo di protagonista: Parasite e La belle époque. In Parasite, diretto da Bong Joon-ho, vincitore della Palma d’oro a Cannes, le sorti dei protagonisti sono diversamente legate all’uso dello smartphone e di internet. Una famiglia composta da madre, padre, figli maschio e femmina in giovane età, vivono in un appartamento sotterraneo di un quartiere povero della Corea …

Continua a leggere →

Una dei Centoventi

Una dei Centoventi

Vi racconto una piccola storia accaduta durante l’estate, tra un bagno al mare ed una scrittura qui sul blog. Ve la racconto utilizzando alcuni brani tratti da articoli di stampa.  Al via la selezione di 120 docenti esperti in materia di scuola digitale. Una ‘squadra’ di insegnanti che dovrà occuparsi – costituendo un punto di riferimento per le scuole di tutto il territorio – di promuovere la diffusione di nuove metodologie didattiche, la creazione di ambienti …

Continua a leggere →

La Calabria è quella cosa che (Ultimo)

La Calabria è quella cosa che le valigie sono pronte, la borsa frigo con le provviste è solo da chiudere dopo aver messo dentro le ultime leccornie, i souvenir sono ben impacchettati, gli occhi son saturi di mare, le narici sono piene di gelsomini, cedri, bergamotti, la lingua è esaltata di pietanze goduriose, le orecchie sono colme di suoni ballerini, le mani non sono sazie di persone che avresti voluto abbracciare ma non hai fatto …

Continua a leggere →

La Calabria è quella cosa che (Trentacinque)

La Calabria è quella cosa che sul finire d’agosto, dalle 5.00 della sera, riempie le pensiline delle fermate degli autobus con quei tanti suoi figli che per mantenersi, e talvolta per mantenerla (le addizionali IRPEF servono), hanno dovuto scegliere di andare a lavorare nelle città dell’Alta Italia perché qui “non è terra di patate”; salgono sugli autobus quei figli, si fanno trasporto su gomma, dopo che il trasporto ferroviario è stato mortificato così tanto da …

Continua a leggere →

La Calabria è quella cosa che (Trentaquattro)

La Calabria è quella cosa che sulle strade del 2019, accanto ad automobili grandi, sfreccianti, potenti, eleganti, tecnologiche, del calibro di Maserati, Mercedes, Audi, Chrisler, Porsche, e forse anche Tesla, ti fa incontrare la regina incontrastata di sempre, quella che è rimasta così come l’avevano creata alla prima produzione negli anni “80, la scatoletta tuttofare modello 30 o 45, di vari colori, quella che ti si para davanti e non si sposta, ti sbuca da …

Continua a leggere →

La Calabria è quella cosa che (Trentatré)

La Calabria è quella cosa che sente la fine dell’estate ancor prima della fine dell’estate, quando improvvisamente al lunedì dopo l’ultima domenica d’agosto ti risvegli nel silenzio mattutino: niente più bambini dei vicini che urlano perché vogliono andare al mare, niente più traffico affannoso per andare a fare la spesa per accaparrarsi i pesci  e le verdure migliori, niente più rumori di pulizie mattutine prima che si sveglino tutti; e quando esci e quel silenzio …

Continua a leggere →

La Calabria è quella cosa che (Trentadue)

 La Calabria è quella cosa che sovverte la matematica ed il valore dei numeri diventa oggetto di ermeneutica pitagorica, quando, per esempio, si applicano teoremi quasi magici che fanno leggere nel riquadro “Netto a pagare” la cifra 1.000,00 ma un datore di lavoro la interpreta come 500,00 e si presenta davanti al giovane di turno con 5 bigliettoni in luogo di 10, facendo sparire i 5 restanti che, ancora magicamente, riappariranno nel riquadro “Reddito netto …

Continua a leggere →

La Calabria è quella cosa che (Trentuno)

La Calabria è quella cosa che  ti vede sempre sciupato, al limite dell’avitaminosi; sussurra alle madri consigli per scongiurare il pericolo di diventare mancupati* e loro rispondono con un motto imperativo recitato all’unisono in coro: “mangia, mangia!”; che tu puoi aver mangiato una pentola intera di pasta di casa, un maiale in tutte le versioni possibili,  crespelle, pittelluzze di neonata, di fiori di zucca, di melanzane,  patate ‘mpacchiuse, parmigiana di melanzane o di zucchine…, uno …

Continua a leggere →