0 Flares Filament.io 0 Flares ×

518Seconda giornata del Salone Internazionale del Libro di Torino, che oggi ho vissuto per poco meno di due ore, tra una giornata piena di scuola e una serata con la mia amica di sempre, giunta qui da Firenze per il Salone.
Cosa ho fatto al #SalTo15 in queste quasi due ore? Presto detto: la PIF (Persona Informata sui Fatti) per Caterpillar, la trasmissione radiofonica di RadioDue RAI (non ci credo che non la conoscete) che oggi era in Gita al Salone. Avevo una missione da compiere, affidatami dai conduttori Massimo Cirri e Sara Zambotti all’inizio della puntata odierna: andare a caccia del manuale del miglioramento di sé, dalla dieta alla felicità. Tempo a disposizione: 45 minuti. Trascorso il tempo, sono tornata in trasmissione con il report di quanto avevo scovato. Il tempo a mia disposizione, causa ospiti imprevisti (e che si sa, al Salone è così, chi passa vuol lasciare un saluto, e magari anche dire che ha appena scritto un libro), è stato pochissimo, appena un minuto, per riuscire a raccontare tutto quello che avevo trovato (in fondo a questo post trovate un video degli ultimi attimi del mio intervento), ma qui potrete leggere in modo integrale tutto. E sia!

521Ho trovato che, in qualche modo, abbiamo superato la fase della necessità di rilassare noi stessi con le più svariate tecniche: orientali, occidentali, nordiche o del Polo Sud. La missione adesso è far rilassare gli altri. I titoli di libri che ho scovato, potrebbero far pensare ad un viaggio dentro la vita di qualcuno. Facciamo finta che questo qualcuno sia una qualcuna e che si chiami Libera, da liber/libro. Libera è una donna che, convinta che Platone è meglio del Prozac, percorre i suoi giorni col Manuale del perfetto cercatore d’alberi, finchè ad un certo punto della sua vita incontra Sette ore per farti innamorare. L’arte del rimorchio è una scienza esatta. Da quel momento la sua vita cambia radicalmente perché decide che Mai più paura della fisica. Come fare pace con entropia e piani inclinati. Si veste d’orgoglio e punta dritto al Ma chi ti credi di essere? Qualunque cosa pensi…sei molto di più. E allora si dedica al volontariato in un Pronto soccorso per l’anima offesa. Reagire agli affronti con filosofia e senza risentimenti. Allo stesso tempo, nei ritagli serali, quando può mettere da parte La mia casa ecopulita. Detersivi fai da te ecologici ed economici, sente la necessità di stare al passo coi tempi e allora Impara il cinese in un mese. Memorizza i vocaboli e la grammatica in modo semplice e veloce grazie a 500 immagini. Ogni domenica mattina, poi, non può mancare La scienza della pasticceria. La chimica del bignè. E’ quando nasce suo figlio che prende consapevolezza di sé, dal momento in cui ogni sera Fai la nanna senza lacrime. Il metodo naturale per insegnare al vostro bambino a dormire tutta la notte. Ci riesce, il bimbo cresce mentre lei e il suo compagno adorano Curarsi con acqua e limone. “Caro, manca lo zenzero, passi tu dal negozio Bio a prenderlo?”, chiede Libera con gentilezza, “Ho da preparare quel fantastico flan di legumi e cereali con guarnizione di semi di lino e di zucca, non faccio in tempo”.  Tra un farro ed un riso, di tanto in tanto si perde in riflessioni profonde su Come fa mangiare la verdura ai bambini. Poi su come far rilassare i bambini che sono sempre agitati e frenetici, poi ancora su La scuola e l’arte di ascoltare. Gli ingredienti delle scuole felici. Il tutto, sempre respirando lentamente, cercando di far entrare nel proprio corpo il maggior numero di energia positiva possibile e prendere il meglio dall’universo. La storia di Libera si evolve vertiginosamente quando comprende finalmente Il magico potere del riordino. Il metodo giapponese che trasforma i vostri spazi e la vostra vita. E visse felice e contenta.

Ho notato che tra gli scaffali mancava il manuale Stammi lontano un miglio. Come vivere veg senza sembrare un canarino e il più famoso Il bambino silente. Forse lo hai fatto rilassare troppo.  Ecco, giuro che è tutto vero, i titoli dei libri son tutti veri, provate a cercarli. Tranne, evidentemente, questi ultimi due. ;-)

520Domani riprendo in mano l’obiettivo del #hosceltounlibroperche, fatevi vedere se siete in zona e raccontatemi del vostro acquisto al Salone. A presto! (Le foto ed il video sono a cura della mia amica fotografa per l’occasione e aiutoPIF nominata sul campo, Rosilde Fimognari).

519

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Pin It Share 0 Filament.io 0 Flares ×
Share